Memo

“Sai a chi penso quando sento la parola amore? Alla persona che mi ha fatto più male di chiunque altro.”
È così che iniziò a chiedersi il senso del desiderio. Tra le sedie colorate e le tessere del caffè che aveva tra le mani, mai ferme, sempre a giocare . Qualcuno le aveva rivelato l’ anti formula dell’amore eterno , quella che disincanta le masse di bambine che si immaginano il principe azzurro. Lei, che non sapeva bene che cosa fosse il principe azzurro, non essendo cresciuta con i cartoni ne con la falsa speranza che le storie fantastiche si potessero realizzare. Ma nonostante questo, anche lei aveva bisogno di sentirselo dire… perché ancora un volta la mente la tradiva ; è come se la mente avesse cancellato dalla sua memoria anche questo ricordo brutto dell’amore . Ancora una volta, sempre.

Già perché si ritrovava sempre da capo , a fare i conti con persone che la capivano sempre meno. È come se avesse nuovamente eliminato quella nota in bella vista: L’AMORE FA MALE a cui dava un occhiata quando si accorgeva di tutti quei viaggi, sorrisi, baci , sprecati per sempre…
È come se ogni volta non solo non imparasse qualcosa di nuovo dalle storie andate male , ma addirittura disconoscesse sempre di più la verità più recondita in ogni animo umano. Che l’amore fa male. Che c’è quell’elemento di rabbia, dolore, attesa che tiene acceso il desiderio in una relazione e che spinge chiunque oltre i propri limiti . E verso cui ognuno , per natura , si sente attratto. 

E l’amore come lo intendeva lei , cioè quello vero con la A maiuscola, non può essere fatto di panna, zucchero e scarpette di cristallo. Tantomeno di principi azzurri. L’amore delle favole è innaturale. 

Lei si chiedeva perché non avesse potuto accontentarsi . Forse perché il significato primario dell’amore era già in lei : l’importanza di non annullarsi per nessuna ragione e di sognare qualcosa di grande partire da sè stessa. 

E così, con il ciocco della tazzina (da caffè )sul piattino, si voltò sui suoi passi

sempre incerti 

ma non più soli.

Grazie Laura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...